Press "Enter" to skip to content

Come Preparare Omogeneizzati in Casa

Intorno ai 6 mesi inizia per tutti i bambini la fase dello svezzamento. Risulta essere un periodo che durerà parecchi mesi, durante il quale il piccolo imparerà ad assaggiare e ad apprezzare tutti gli alimenti che entreranno a far parte della sua dieta. Il pediatra è in questa fase un prezioso alleato che saprà consigliarti quali alimenti introdurre nella dieta del tuo piccolo e come proporglieli. Gli omogeneizzati di carne sono importanti in questa fase, perchè ti consentono di offrire al tuo bambino un alimento prezioso per la sua crescita. Con pochi accorgimenti, puoi farli in casa e avere la certezza di di ciò che metterai nel suo piatto.

Occorrente
Carne (pollo, tacchino, coniglio, agnello, puledro, vitello, manzo, filetto di maiale)
Coltello affilato
Pentola
Cestello per cottura a vapore
Mixer
Vasetti di vetro

Puoi preparare i tuoi omogeneizzati casalinghi con qualunque tipo di carne. Naturalmente prima di introdurre un nuovo alimento nella dieta di tuo figlio chiedi consiglio al pediatra.
Una volta scelto il tipo di carne, puoi prepararne un quantitativo maggiore di quello che userai per un pasto. In questo modo potrai congelarne tante piccole porzioni da usare in seguito.
Io ne preparavo almeno 500 grammi.

Oggi sul mercato sono disponibili dispositivi appositi, relativamente a cui è possibile vedere questa guida sugli omogeneizzatori su questo sito, ma la preparazione può essere fatta anche con strumenti che tutti hanno in casa.
Per prima cosa risciacqua il taglio di carne sotto l’acqua corrente ed asciugalo con carta da cucina.
Con un coltello affilato elimina bene tutte le parti grasse, eventuali ossa o cartilagini.
Per ogni tipo di carne c’è un metodo ideale di cottura.
Per pollo, tacchino, puledro, filetto di maiale, vitello e manzo: taglia la carne a fette sottili (circa 1/2 cm.) oppure a dadini. Metti poca acqua nella pentola, mettici dentro il cestello per la cottura a vapore e poi metti la carne.
Per agnello e coniglio: sono carni con molte parti grasse quindi dopo aver tolto tutto il grasso possibile vanno lessate. Naturalmete puoi lasciare le ossa. Metti i tagli di carne nella pentola quando l’acqua bolle.
Tutti i tipi di carne devono essere ben cotti e non presentare parti al sangue.

Togli la carne dal cestello o dall’acqua dove l’hai lessata. Ponila in un contenitore e copri con una pellicola trasparente in modo che non si asciughi e lascia raffreddare completamente.
Quando la carne è completamente fredda tagliala a pezzetti ed elimina eventuali filamenti o parti non magre.
Frullala nel mixer, facendo attenzione che risulti molto sminuzzata. Toglila dal mixer e poi frullala una seconda volta, mettendone poca alla volta e continuando a frullare molto bene.
Risulta essere importante che risulti molto fine, non si devono trovare dei pezzettini, ma deve avere una consistenza omogenea.

A questo punto puoi preparare dei vasetti da congelare. Naturalmente questo omogeneizzato casalingo non ha la consistenza degli omogeneizzati che acquisti, perchè qui c’è solo carne, mentre in quelli in commercio c’è una parte di acqua, per questo risultano cremosi.
Puoi riempire dei piccoli vasetti di vetro con la dose necessaria per un pasto, pesando i vasetti a mano a mano che li riempi.
Chiudi i vasetti, applica un’etichetta con la data e il tipo di carne contenuta e congela in freezer.

Togli il vasetto dal freezer la sera pima di usarlo e mettilo in frigorifero. Una volta scongelato puoi aggiungerlo alla pappa come faresti con un normale omogeneizzato: la carne è già cotta, basta riscaldarla.
Preparando ogni giorno diversi tipi di carne, in una settimana ti troverai una discreta scorta in freezer e potrai variare il menu scegliendo da un’ampia gamma di sapori.

Articoli Simili

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *