Press "Enter" to skip to content

Come Realizzare un Copribarattolo

I profumi e i sapori unici delle conserve fatte in casa sono valorizzati da questi copribarattoli coloratissimi e divertenti. I soggetti con la frutta sono ritagli da tovaglioli e applicati su carta vegetale o stoffa. Il tutto è completato da piccoli motivi a stencil, da tamponature con colori per stoffa e dalla chiusura con filo di carta.

Occorrente
Tovaglioli stampati
Carta di riso verde chiaro
Filo di carta
Colori acrilici verde scuro
Matita nera
Colla per tovaglioli
Pennello per colla
Mascherina stencil
Spugna
Ferro da stiro
Panno di cotone
Forbicine

Scegliete il decoro sul tovagliolo e ritagliate lasciando un ampio margine. Con le forbicine affilate tagliate con cura i profili del decoro. Sfogliate il ritaglio togliendo gli strati sottostanti del tovagliolo.
Tagliate un quadrato di carta di riso di circa 16 cm di lato. Appoggiate al centro il coperchio del barattolo e segnatene la circonferenza con la matita.

Piegate la carta a metà e con le forbici sagomate a zigzag i bordi. Cercate di mantenere sempre la stessa distanza dalla circonferenza a matita. Appoggiate sul ripiano di lavoro la sagoma appena ritagliata dalla carta di riso e stendete al centro abbondante colla per tovaglioli.
Appoggiate il ritaglio e premete leggermente per farlo aderire al fondo.

Con un pennello morbido, spingete le evenutali pieghe del tovagliolo dall’interno verso l’esterno, facendo molta attenzione a non romperlo. Coprite con abbondante colla e lasciate asciugare come indicato sull’etichetta. Stirate dal retro con ferro molto caldo per alcuni minuti. Mettete un panno pulito tra la piastra e la carta.

Diluite il verde scuro con poca acqua. Posizionate la mascherina e con la spugnetta colorate tante foglie. Lasciate asciugare. Appoggiate il copribarattolo al centro del coperchio e bloccatelo sui lati con un elastico.
Aprite alle estremità il filo di carta così da ottenere delle foglioline e legatelo con un nodo al barattolo. Rimuovete l’elastico.

Articoli Simili

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *