Press "Enter" to skip to content

Come Coltivare l’Howea Forsteriana

Stai cercando un modo per rendere davvero speciale e unico il tuo giardino. Allora questa è la guida che fa al caso tuo. Imparerai a coltivare una bellissima pianta, dall’aspetto molto esotico che renderà il tuo giardino davvero speciale, facendo morire d’invidia il tuo vicino, quindi leggi e vedrai.

L’howea forsteriana è una pianta molto simile a una palma, ha una crescita molto lenta, il suo fusto principale, con il tempo, si ingrandisce alla base e porta delle lunghe fronde che nelle piante più grandi possono raggiungere un metro di lunghezza e che appaiono divise in foglioline affusolate di colore verde scuro. Man mano che la pianta cresce, le fronde si aprono e la palma finisce col assumere un’ampiezza notevole. Dunque dovrai prevedere per questa pianta uno spazio adeguato. Adesso però passiamo al sodo e vediamo come fare per coltivarla.

Per prima cosa dovrai trovare una posizione ideale per soddisfare al meglio le esigenze della tua pianta. Come pianta è poco esigente, quindi potrai posizionarla in un posto con una media luminosità, evitando però il sole diretto. La condizione ideale sarebbe una luce intensa ma filtrata. Per quanto riguarda la temperatura ideale va benissimo quella che si trova normalmente in un appartamento, ma la pianta supporta fino a un minimo di 12 o 14 gradi.

Per gestire bene questo tipo di pianta nel periodo della crescita dovrai bagnarla generosamente, facendo in modo che il terriccio sempre abbastanza umido, evitando gli eccessi. Dovrai pure effettuare dei regolari apporti di fertilizzante ogni 15 giorni. In inverno invece dovrai diminuire le annaffiature via via che la temperatura scende.

Per fare durare bene questa pianta dovrai fornirle lo spazio e l’aria di cui necessita. In un ambiente caldo dovrai sempre aumentare l’umidità vaporizzando dell’acqua sul fogliame. Fino a quando la pianta è giovane dovrai rinvasarla ogni due anni usando un vaso sempre più profondo. Coltivando questa pianta potrai imbatterti in due diversi problemi: il ragno rosso e la cocciniglia. Per eliminare il primo di basterà aumentare l’umidità vaporizzando dell’acqua sul fogliame, mentre per la cocciniglia dovrai eliminarla passando dell’alcol a 90 gradi sulle foglie. Stai attento e non usare mai lucidanti per il fogliame ad azione anti-cocciniglia perché questa pianta ha un fogliame molto delicato, se necessario lava le foglie con dell’acqua dolce tiepida.

Articoli Simili

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *